02 aprile 2008

Chissà come mai mi chiamano orso?


Ieri al concerto dei Subsonica ho ballato come un matto. Non è da me ma loro sono così bravi e coinvolgenti... da farmi sentire i suoni dentro e, irrefrenabilmente, spararmeli poi fuori, facendomi agitare come una specie di Baloo. A proposito: il mio "buono ballo 2008" ritenetelo speso! ;-)
A casa il sonno tardava ad arrivare e ho continuato a leggere fino a un'ora indecente.
Stamattina la sveglia: sonno inaudito, strane sensazioni muscolari - devo aver messo sotto sforzo parti di me che non credevo neanche di avere - rincoglionimento totale e primi sintomi di allergia ai pollini.
Un vero bijoux!
Mentre ancora brancolo nel buio, butto giù un antistaminico, pensando: attenuerà un po' tutti 'sti effetti.
Certo, l'ha fatto. Peccato che m'abbia anche dato il colpo di grazia fatale.


Qui ho provato di tutto: caffè, pocket coffè, giretti nel cortile all'aria fresca, musica ritmata in sottofondo... ma niente! Intanto la mia faccia si sta lentamente trasformando nel panda del wwf (il morfing è cominciato dalle occhiaie, ovviamente). Credo che da un momento all'altro nel mio ufficio si sentirà un piccolo, significativo tonfo: il rumore della mia capoccia che si schianta sulla tastiera... :-/
Se a tutto questo aggiungiamo la mia pigrizia cronica... è chiaro che la domanda del titolo è puramente retorica.

2 commenti:

P&C ha detto...

Ma no, carissimo, vai benissimo così come sei, e poi così rendi meno imbarazzante il confronto con la cronica svogliatezza di sotto Roma.
Abbratz!
:-)

Lulu ha detto...

Well written article.