02 ottobre 2009

L’ignoranza dei nostri ragazzi (e dei pubblicitari)

Uno dei libri che sto leggendo (sono un lettore molto indisciplinato) è "Perle ai porci", sottotitolo "Diario di un anno in cattedra, da carogna" scritto da un professore di inglese di una scuola superiore (se si chiamano ancora così), di non si sa quale provincia, che si firma con lo pseudonimo Gianmarco Perboni (ricordate Cuore?).

Libro che tra l’altro nasce dal suo blog, cosa che ho scoperto più tardi.

In realtà non mi sta entusiasmando perché se da un lato ha momenti davvero spassosi o inquietanti sullo stato della scuola e dei nostri ragazzi, il cinismo e la spietatezza del prof raggiungono livelli che lo rendono davvero sgradevole, risultando spesso peggiore dei “mali” contro cui si rivolta. Spero che esageri e che nella vita non si comporti davvero così.

Detto questo c’è un capitolo in cui Perboni se la prende con chi fa comunicazione e in particolare con l’ignoranza dei pubblicitari, nel senso che ignorano completamente il loro target e sbagliano persino le campagne milionarie. Fa l’esempio del celebre spot di un gestore telefonico, quello il cui pay off è: “Life is now”.



Uno slogan che ci ha martellato per mesi, una frase che vuole racchiudere un messaggio forte che identifichi l’azienda. Una campagna rivolta anche, e forse soprattutto, ai giovani.

Quando però il prof chiede ai suoi studenti - pescando in tutte le sue classi, quindi tra i 14 e i 19 anni - di tradurre il pay off, questo è quello che ne viene fuori:

Life is now: Vivere alla grande
Life is now: Non è vita
Life is now: Ti amerò sempre
Life is now: Viviamo insieme
Life is now: La vita è bella
Life is now: Vivere o morire
Life is now: Vivere è avanti
Life is now: Solo per noi

fino al capolavoro assoluto:

Life is now: Viva la neve

Meravigliosi!

3 commenti:

Robi ha detto...

Non è vita m'ha fatto ridere, Viva la neve mi fa lacrimare ;) è uno stupidario concentrato!

fli ha detto...

ho aggiunto questo libro alla mia "lista desideri" dopo aver letto un'intervista a "Perboni" e il pezzo sullo studente ignorante e Dickens

Tico Palabra ha detto...

Robi: stessa mia reazione! :-)

fli: poi mi dirai...